25.09.19 ore 11.16

Spazio: Galileo, il sistema di navigazione satellitare dell’UE, raggiunge 1 miliardo di utenti smartphone

Conosci Galileo? Sistema di navigazione Satellitare Europe?

Galileo è il sistema globale di navigazione satellitare (GNSS) dell’Unione europea progettato per inviare segnali radio per il posizionamento, la navigazione e la misurazione del tempo.

Progettato dall’Unione europea e dall’ESA con un importante contributo dell’ASI, Galileo ha enormi potenzialità di impiego nei più diversi settori, dall’energia ai trasporti, dall’agricoltura alla finanza. A regime, Galileo consisterà di 30 satelliti (27 operativi e tre di riserva) orbitanti su 3 piani inclinati sull’equatore (MEO, Medium Earth Orbit circolare) a 23.222 km quota.

Galileo, il sistema di navigazione satellitare europeo, ha raggiunto un miliardo di utenti di smartphone in tutto il mondo. Questa pietra miliare coincide con il quindicesimo anniversario dell’Agenzia europea per i sistemi globali di navigazione satellitare (GSA), il principale partner della Commissione nella gestione di Galileo.

Dal dicembre 2016 Galileo fornisce i cosiddetti “servizi iniziali” che già migliorano la vita quotidiana dei cittadini e delle imprese con segnali precisi di posizionamento, navigazione e misurazione del tempo.

Oggi il 95% delle imprese che producono chip per smartphone per la navigazione satellitare producono chip che permettono di utilizzare Galileo. La pietra miliare di “1 miliardo di utenti” si basa sul numero di smartphone che utilizzano Galileo venduti in tutto il mondo.

Il numero effettivo di utenti di Galileo è maggiore. In Europa, tutti i nuovi modelli di automobili omologati per il mercato sono dotati del sistema eCall, che utilizza Galileo per comunicare la posizione del veicolo ai servizi di emergenza.

Da quest’anno Galileo è integrato nei tachigrafi digitali degli autocarri – un dispositivo di registrazione della velocità e della distanza – per garantire il rispetto delle norme sui tempi di guida e migliorare la sicurezza stradale.

satellite galileo gps

Galileo ha inoltre fornito un importante servizio di ricerca e salvataggio (SAR), riducendo a meno di 10 minuti in mare, in montagna o nei deserti, il tempo necessario per rilevare una persona dotata di un segnalatore di emergenza. Con Galileo, la precisione della localizzazione è migliorata da 10 km a meno di 2 km e in futuro il sistema confermerà anche alla persona che l’aiuto sta arrivando.

Infine, Galileo sostiene le autorità pubbliche con il suo servizio pubblico regolamentato, per un uso sensibile della sicurezza. Offre un servizio solido e completamente criptato per gli utenti governativi durante le emergenze o le crisi nazionali, come gli attacchi terroristici, per garantire la continuità dei servizi.

L’industria spaziale europea, la seconda al mondo per valore, è forte e competitiva. Per contribuire a mantenere e rafforzare ulteriormente la leadership dell’UE nel settore spaziale, la Commissione ha proposto un programma spaziale di 16 miliardi di euro per il prossimo bilancio UE a lungo termine 2021-2027.

Il nuovo programma spaziale riunirà tutte le attività spaziali dell’UE esistenti e nuove sotto un unico programma. Manterrà le infrastrutture e i servizi esistenti e introdurrà una serie di nuove caratteristiche per promuovere un’industria spaziale forte e innovativa e preservare l’accesso autonomo, affidabile ed economico dell’UE allo spazio.

Il nuovo programma introduce inoltre un sistema di governance unificato e semplificato. L’UE garantirà che l’aumento degli investimenti finanziari sia sostenuto da un processo decisionale efficiente, in modo che tutte le attività spaziali dell’UE siano realizzate nei tempi e nel rispetto del bilancio. La Commissione continuerà ad essere responsabile della gestione dell’intero programma.

L’Agenzia spaziale europea intergovernativa (ESA), data la sua ineguagliabile esperienza, rimarrà un partner importante nella realizzazione del sistema e nel supporto tecnico ai compiti operativi del programma spaziale dell’UE. La GSA, che sarà rinominata “Agenzia dell’UE per il programma spaziale”, sosterrà sempre più il funzionamento e la diffusione sul mercato delle attività spaziali dell’UE e svolgerà un ruolo sempre più importante nel garantire la sicurezza di tutte le componenti del programma.



Torna indietro

Richiedi la tua consulenza

Ogni martedì, dalle 9.00 alle 13.00 e giovedì dalle 14.30 alle 18.30 tramite Skype insieme ad un nostro consulente.