27.06.18 ore 16.23

Al via il credito fiscale per la quotazione PMI in Borsa Italiana.

IBS Consulting informa settimanalmente i propri utenti grazie al supporto di notizie autorevoli sul mondo della finanza che possono offrire validi suggerimenti ad imprenditori e addetti ai lavori.

A tal proposito oggi vogliamo segnalarvi l’importante novità in merito al Credito Fiscale per permettere la Quotazione delle Piccole Medie Imprese in borsa.

È stato di recente pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto attuativo del Ministero dello Sviluppo Economico che dà via libera al credito d’imposta che sostiene la presenza delle PMI e favorisce l’ingresso nella Borsa Italiana dei piccoli imprenditori.

Si tratta di un credito massimo di 500.000 euro a cui potrà aspirare ciascun’azienda.

Chi può usufruirne?

Le PMI che hanno avviato una procedura di ammissione alla quotazione in un mercato regolamentato o in sistemi multilaterali di negoziazione di uno Stato dell’Unione Europea o dello Spazio Economico Europeo a partire dal 1° gennaio 2018.

Cosa prevede l’agevolazione?

Un credito d’imposta fino a 500.000 euro nella misura del 50% dei costi di consulenza sostenuti fino al 31 dicembre 2020.

Quali sono le spese finanziabili?

Saranno finanziate le attività che avranno come obiettivo l’attribuzione di una quota delle PMI, ovvero l’implementazione e l’adeguamento del controllo di gestione, l’assistenza nella redazione del piano industriale.

Anche gli studi di fattibilità dell’operazione, la due diligence finanziaria, i listing fee, il supporto legale, fiscale e contrattuale, nonché le spese per le comunicazioni effettuate tramite interviste, comunicati stampa, eventi e presentazioni alla comunità finanziaria.

Come si fruisce del credito d’imposta?

Scopri come prestare domanda per accedere al credito d’impresa, IBS Consulting può tranquillamente aiutarti in questa attività.

Il credito andrà usato esclusivamente in compensazione a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello in cui sarà ottenuta la quotazione.

I beneficiari dovranno inviare l’istanza in via telematica nel periodo d’imposta compreso fra il 1°ottobre dell’anno in cui è stata ottenuta la quotazione e il 31 marzo dell’anno successivo.

Sei interessato? Richiedi un incontro con i nostri consulenti:



Torna indietro

Richiedi la tua consulenza

Ogni martedì, dalle 9.00 alle 13.00 e giovedì dalle 14.30 alle 18.30 tramite Skype insieme ad un nostro consulente.