2.07.20 ore 13.20

Agevolazioni per la produzione di DPI

Agevolazioni per la produzione di dispositivi e attrezzature della filiera biomedicale, di mascherine chirurgiche e di protezione individuale per far fronte all’emergenza da covid-19

Soggetti Beneficiari

MPMI – Micro Piccole Medie Imprese:
– Aventi almeno una sede operativa o un’unità locale in Lombardia;
– Operanti nei settori del manifatturiero e dell’artigianato;
– Iscritte al Registro delle Imprese delle Camere di Commercio e non in stato di fallimento/liquidazione o situazione equivalente;
– In possesso della certificazione relativa ai DPI e ai DM rilasciata da un ente certificatore secondo le disposizioni vigenti

Interventi ammissibili

Sono ammissibili gli interventi volti:
– all’ampliamento della capacità delle medesime unità produttive già adibite alla produzione di mascherine chirurgiche, mascherine filtranti, dispositivi di protezione individuale (DPI) e altri dispositivi medici (DM);
– alla riconversione delle unità produttive finalizzata alla produzione di mascherine chirurgiche, mascherine filtranti, dispositivi di protezione individuale e altri dispositivi medici.

Gli interventi devono essere realizzati unicamente presso la sede operativa o unità locale ubicata in Lombardia.

Spese ammissibili

Si considerano ammissibili anche le spese sostenute prima della presentazione della domanda, ma successivamente alla data di pubblicazione del Decreto dell’8 marzo 2020

Sono ammissibili le spese, al netto dell’IVA, necessarie alla realizzazione degli investimenti indicati negli interventi ammissibili, nel rispetto delle finalità dell’iniziativa:

  • acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature, comprensivo di costi di collaudi e formazione connessa all’introduzione e all’utilizzo degli stessi;
  • opere murarie strettamente necessarie all’installazione dei macchinari (di cui alla lettera a) e adeguamento della relativa impiantistica per un valore massimo del 20% di cui alla lettera a);
  • programmi informatici in relazione alle esigenze produttive e gestionali dell’azienda connessi all’investimento nella voce di spesa a);
  • costi per i test di laboratorio e la certificazione di DM e DPI;
  • spese generali fino al massimo del 10% delle spese ritenute ammissibili.

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria complessiva ammonta ad Euro 10.000.000,00

Agevolazione

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto fino al 75% della spesa ritenuta ammissibile e comunque nel limite di 200.000 euro delle sole spese ammesse, che è da intendersi nel limite di 500.000,00 secondo la seguente gradualità:

  • fino a 500.000 se l’investimento si completa e si avvia la produzione entro i 30 giorni dalla data di pubblicazione del bando;
  • fino a 400.000 se l’investimento si completa e si avvia la produzione entro 60 giorni dalla data di pubblicazione del bando;
  • fino a 300.000 se l’investimento si completa e si avvia la produzione entro 90 giorni dalla data di pubblicazione del bando.

L’investimento minimo è fissato in 40.000 (di spese ammissibili).

Modalità operative

Le domande di contributo dovranno pervenire esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso la Piattaforma Bandi Online di Regione Lombardia.

L’impresa dovrà produrre una relazione tecnica asseverata da un tecnico abilitato iscritto all’ordine degli ingegneri che contenga:

  • descrizione investimento;
  • disponibilità e conformità dell’unità locale e permessi, certificazioni ed autorizzazioni relativi al processo produttivo;
  • descrizione del ciclo produttivo e della capacità produttiva attuale e post-intervento, incremento del quantitativo prodotto a seguito del programma di investimento;
  • descrizione del piano di distribuzione del materiale prodotto;
  • indicazione del prezzo di vendita dei prodotti, per le mascherine chirurgiche nel rispetto dell’Ordinanza 11/2020 e degli altri DPI e dispositivi medici;
  • fabbisogno occupazionale;
  • spese sostenute;
  • data di avvio e tempistica di realizzazione.

Note

L’assegnazione del contributo avverrà sulla base di una procedura valutativa a sportello a rendicontazione secondo l’ordine cronologico di invio telematico della richiesta.

Misura non presentabile dalle imprese alle quali è stato concesso il contributo previsto da INVITALIA con la misura CURA ITALIA (di cui all’art. 5 del DL 18/2020).

In attesa del Decreto Attuativo.

N.B.

FONDAMENTALE LA TEMPESTIVITÀ NELLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

 

Per maggiori informazioni, contattaci subito!

Tel: +39 030 3666601

Whatsapp: +39 328 8891617

oppure

Compila il form per essere contattato

L'azienda ha in previsione investimenti?
No


Torna indietro

Richiedi la tua consulenza

Ogni martedì, dalle 9.00 alle 13.00 e giovedì dalle 14.30 alle 18.30 tramite Skype insieme ad un nostro consulente.