Pianificazione e controllo

Stress test: le banche europee sono più resilienti

La scorsa settimana l’Autorità Bancaria Europea e la …
Al via il credito fiscale per la quotazione in borsa delle PMI

È stato di recente pubblicato in Gazzetta Ufficiale …
IFRS 9: la rivoluzione nei rapporti banca-impresa

Il 1° Gennaio 2018 è entrato in vigore …
I contributi a fondo perduto

Dopo aver visto la differenza che corre tra …
Il regime De Minimis

“De minimis non curat prætor” Il Regime De Minimis …
Contributi vs. Finanziamenti

Contributi a fondo perduto vs. Finanziamenti agevolati: quando …
Euribor: nuovo metodo di calcolo in arrivo?

Previste grandi novità Certezze assolute non ce ne sono …
Crediti alle imprese, ecco alcuni numeri

2.535 le domande di finanziamento che le banche sono riuscite …
Problemi di liquidità per le PMI

Il grido di allarme arriva da molte PMI italiane ormai a …
Accesso al credito: i prestiti diminuiscono

Diminuiti dell’1,52% i prestiti concessi dalle banche alle …
NPL: la manovra bis

Con un emendamento alla manovra-bis approvato in Commissione …
Il principio di cassa? Vale per le imprese minori

Principio di cassa: cosa cambia? Dal prossimo anno verrà …

Mentre la pianificazione è un processo tramite il quale si stabilisce uno scenario futuro desiderabile, si stabiliscono le azioni da compiere per conseguirlo e si quantificano le risorse disponibili per attuare le azioni, la programmazione è il processo di attuazione nel breve termine di quanto pianificato.

ACF, da oltre vent’anni e grazie al suo team di professionisti precisi e fidati, garantisce continua assistenza alle imprese che necessitano delle seguenti attività:

  1. Simulazioni economico-finanziarie: attività di pianificazione e simulazione economico-finanziaria su base multi-scenario (budgeting base case, stress test) adatto ad impaerment test, valutazione economica del capitale aziendale, fireness opinion ed analisi di sensitività su base stocastica per la valutazione di sostenibilità patrimoniale, economica, finanziaria e creditizia.

  2. Pianificazione e controllo della tesoreria ed ottimizzazione della struttura degli affidamenti: attività di cash management finalizzato al monitoraggio del rischio di liquidità e all’ottimizzazione della struttura degli affidamenti bancari. L’attività continuativa si sviluppa su base annua con 4 report trimestrali.

  3. Business plan (piano industriale): attività di pianificazione industriale e business planning su base multiscenario (budgeting basecase, steadystate, stress test) finalizzato ad attività di pianificazione e controllo, che di comunicazione finanziaria. Nel business plan infatti vengono sintetizzate tutte le informazioni sullo sviluppo futuro dell’attività dell’azienda.

La pianificazione e controllo è dedicata a tutte quelle aziende che desiderano aver chiaro la progettazione degli prossimi investimenti, piuttosto che fare una programmazione dettagliata della visione aziendale futura. Per questa la fase della pianificazione è probabilmente quella più delicata poichè obbliga l’imprenditore ad immaginare scenari futuri per il suo business; ovviamente questi scenari futuri devono essere il frutto di analisi e ricerche di mercato, reali ed obiettive. Quindi il primo “obiettivo” che si deve dare l’imprenditore è pensare a dove vuole, in che direzione e cosa vuole essere nel futuro, valutando se gli investimenti sia fattibili o meno.

Richiedi la tua consulenza

Ogni martedì, dalle 9.00 alle 13.00 e giovedì dalle 14.30 alle 18.30 tramite Skype insieme ad un nostro consulente.