20.12.17 ore 11.01

Grandi progetti R&S

Riapre il bando dedicato a industria sostenibile e ad agenda digitale

Col nuovo anno sarà ancora possibile presentare domanda di agevolazione sulle due linee del Fondo per la crescita sostenibile del Ministero dello Sviluppo Economico, finalizzate alla promozione di progetti di ricerca, sviluppo e innovazione nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione elettroniche (ICT) coerenti con l’Agenda digitale italiana, e nell’ambito della cosiddetta “industria sostenibile”.

La misura dedicata all’ “Industria sostenibile”, in particolare, sostiene progetti innovativi caratterizzati da elevato contenuto tecnologico, rapido impatto sulla competitività e immediate applicazioni industriali, che conducano a un’economia più efficiente sotto il profilo delle risorse nell’ottica di una crescita sostenibile.

Chi potrà farne richiesta?

– Imprese che esercitano attività industriale di produzione di beni o servizi e imprese di trasporto;
– Imprese agro-industriali che svolgono prevalentemente attività industriale;
– Imprese artigiane di produzione di beni;
– Start-Up innovative;
– Centri di ricerca con personalità giuridica.

Quali saranno gli investimenti ammissibili?

Attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale per la realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi e per il miglioramento degli stessi, nelle aree tematiche:

– Processi e impianti industriali;
– Trasporti su superficie e su via d’acqua;
– Aerospazio;
– TLC;
– Tecnologie energetiche;
– Costruzioni eco-sostenibili;
– Tecnologie ambientali.

E le spese ammissibili?

– Personale dipendente o in rapporto di collaborazione;
– Strumenti e attrezzature produttive di nuova fabbricazione, nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto di ricerca e sviluppo;
– Servizi di consulenza, inclusi l’acquisizione o l’ottenimento in licenza dei risultati di ricerca, dei brevetti e del Know-how;
– Spese generali (max 50% delle spese del personale);
– Materiali.

Il totale delle spese deve avere un ammontare minino di € 5.000.000 e un ammontare massimo di € 40.000.000.

Quali saranno le caratteristiche dell’agevolazione?

Lo strumento si comporrà di un contributo a fondo perduto fino al 20% delle spese ammissibili e di un finanziamento a tasso agevolato, senza garanzie, tra il 50% e il 60% per le grandi imprese e tra il 50% ed il 70% per le PMI.

Da quando sarà possibile presentare le domande?

Le domande potranno essere presentate a partire dall’8 gennaio 2018. Lo sportello resterà aperto tutti i giorni lavorativi, dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 19.00.

Già da oggi sarà possibile, tramite la piattaforma informatica del Soggetto gestore, cominciare a predisporre le domande.

Richiedi un incontro con i nostri specialisti



Torna indietro

Richiedi la tua consulenza

Ogni martedì, dalle 9.00 alle 13.00 e giovedì dalle 14.30 alle 18.30 tramite Skype insieme ad un nostro consulente.