17.09.18 ore 18.05

Bando Al Via: altri 52 milioni di Euro per le PMI

Bando Al Via: cos’è?

Dopo che i fondi stanziati in precedenza si erano esauriti il 25 maggio 2018, Regione Lombardia ha rifinanziato il Fondo di Garanzia con altri 10 milioni di euro, che garantiscono ulteriori 42 milioni di euro di finanziamenti messi a disposizione da Finlombarda e da Banche convenzionate.

Il Bando Al Via è un’iniziativa che sostiene nuovi investimenti da parte delle PMI, per rilanciare il sistema produttivo e facilitare l’uscita dalla crisi socio-economica, grazie a un finanziamento a medio lungo termine, e una garanzia a valere su un Fondo di Garanzia dedicato e un contributo a fondo perduto in conto capitale.  

Il Bando si compone di due linee, la Linea Sviluppo Aziendale e la Linea Rilancio Aree Produttive.

Linea di Sviluppo Aziendale

La Linea di Sviluppo Aziendale finanzia piani di sviluppi aziendale, dedicati all’ammodernamento e all’ampliamento produttivo. Questa linea si rivolge alle PMI lombarde già costituite e iscritte al Registro delle imprese da almeno 24 mesi alla data di presentazione della domanda, nei settori manifatturiero, costruzioni, trasporti e servizi alle imprese e di imprese agromeccaniche.

Il regime di aiuto potrà essere concesso all’interno del Regolamento de minimis oppure all’interno del Regolamento di esenzione. L’intervento finanziario si caratterizza come contributo a fondo perduto in conto capitale. 

Sono ammissibili alla Linea Sviluppo Aziendale i soli progetti realizzati nel territorio della Regione Lombardia, per le seguenti tipologie di spesa:

a) acquisto di macchinari, impianti specifici e attrezzature, arredi nuovi di fabbrica necessari per il conseguimento delle finalità produttive;

b) acquisto di sistemi gestionali integrati (software & hardware);

c) acquisizione di marchi, di brevetti e di licenze di produzione;

d) opere murarie, opere di bonifica, impiantistica e costi assimilati, anche finalizzati all’introduzione di criteri di ingegneria antisismica.

 

Linee Rilancio Aree Produttive

La linea Rilancio Aree Produttive finanzia investimenti per lo sviluppo aziendale basati su programma di ammodernamento e ampliamento produttivi legati ai piani di riqualificazione e riconversione territoriale delle aree produttive. 

La linea di investimento si rivolge alla stessa tipologia di PMI a cui si rivolge la Linea Sviluppo Aziendale, e può essere concesso sia nel rispetto del Regolamento de minimis che nel rispetto del Regolamento di esenzione.

Sono ammissibili alla Linea Aree Produttive le seguenti tipologie di spesa, sostenute successivamente alla data di presentazione della Domanda, funzionali alla realizzazione del progetto stesso:

a) acquisto di macchinari, impianti specifici e attrezzature, arredi nuovi di fabbrica necessari per il conseguimento delle finalità produttive;

b) acquisto di sistemi gestionali integrati (software & hardware);

c) acquisizione di marchi, di brevetti e di licenze di produzione;

d) opere murarie, opere di bonifica, impiantistica e costi assimilati, anche finalizzati all’introduzione di criteri di ingegneria antisismica;

e) acquisto di proprietà/diritto di superficie in relazione ad immobili destinati all’esercizio dell’impresa.

Vuoi presentare un progetto? Contattaci e sapremo guidarti al meglio:



Torna indietro

Richiedi la tua consulenza

Ogni martedì, dalle 9.00 alle 13.00 e giovedì dalle 14.30 alle 18.30 tramite Skype insieme ad un nostro consulente.